image-164
LogoWeb1
fb
image-335
yt

 info@solidaria.org        Numero verde: 800 864 863

image-582

2004-2020

16 anni di solidarietà

2004 - 2020

16 anni di solidarietà

Si allontanano gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

27-09-2020 04:59

Solidaria Onlus

Si allontanano gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

Secondo un recente rapporto della Gates Foundation, la pandemia Covid-19 ha causato un incremento del 7% della povertà estrema... (continua)

 

 

 

 

 

 

 

Secondo un recente rapporto della Gates Foundation, la pandemia Covid-19 ha causato un incremento del 7% della povertà estrema, con altri 37 milioni di persone che vivono al di sotto di 1,90 dollari al giorno. La quarta edizione di questa ricerca presentata all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, si basa su un set di dati aggiornato che mostra come la pandemia stia influenzando i progressi verso il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.


Mentre nei primi tre rapporti, la Fondazione Gates aveva registrato progressi costanti sugli Obiettivi, dalla riduzione della malnutrizione al miglioramento dell’alfabetizzazione, il rapporto 2020 illustra come Covid-19 abbia bloccato e invertito questa tendenza positiva. Ad esempio, l’Institute for Health Metrics and Evaluation, partner nella raccolta e analisi dei dati della Fondazione Gates, ha scoperto che la pandemia farà scendere la copertura vaccinale a livelli che erano stati osservati l’ultima volta negli anni ’90. Secondo i primi trend registrati, nell’Africa sub-sahariana lo shock economico causato dal Covid-19 è destinato a incidere sul numero di persone che soffrono di insicurezza alimentare che dovrebbe aumentare da 83 a 132 milioni.

 

gates-sdgs-assemblea-onu-730x310-1601376629.jpg

Dati che spingono il magnate americano a denunciare un potenziale arretramento di 25 anni in poco più di 25 settimane; questo il messaggio dirompente che è stato presentato a New York alcuni giorni fa durante la presentazione di questo lavoro di ricerca.
Le proiezioni presentate da Gates si innestano su altri dati allarmanti recentemente presentati sempre in ambito Nazioni Unite. Uno studio delle Nazioni Unite sulla povertà estrema e i diritti umani, ha messo in discussione i progressi proclamati da alcuni leader mondiali. Il rapporto sostiene che il valore minimo dell’indicatore, al di sotto del quale scatta la categoria di povertà estrema, e che al momento corrisponde all’equivalente di 1,90 dollari al giorno in valuta locale, sia esageratamente basso, ben lontano dal soddisfare le esigenze fondamentali delle persone, come quella di seguire una dieta giornaliera di 2100 calorie e di vivere in uno spazio dignitoso. Secondo il Rapporto, la cifra minima sarebbe di 2,63 dollari nei Paesi in via di sviluppo e 3,96 dollari in quelli ad altro reddito. Elementi che mettono fortemente in discussione la misurazione della povertà da parte dei grandi attori internazionali e che potrebbero moltiplicare i numeri reali dei poveri a livello globale.

Anche la Banca Mondiale percorre la strada della preoccupazione, affermando in un rapporto che la pandemia porterà alla prima recessione economica registrata in 25 anni nell’Africa subsahariana, con una crescita in calo dal -2,1 al -5,1% nel 2020, contro il 2,4% in 20 anni. 


L’impatto immediato della recessione si potrebbe sentire soprattutto nelle aree urbane e nel settore dell’economia informale, che occupa circa l’80% della popolazione nei paesi a basso reddito. Le perdite di produzione associate alla pandemia di Covid-19 vengono stimate dalla Banca Mondiale trai 37 e i 79 miliardi di dollari nel 2020, a causa di una combinazione di fattori quali l’interruzione degli scambi commerciali e delle catene del valore, che penalizza gli esportatori di materie prime e i paesi altamente integrati nelle catene del valore globale; la riduzione dei flussi finanziari esteri (rimesse dei migranti, entrate del turismo, investimenti diretti esteri, aiuti esteri); la fuga di capitali; l’impatto diretto della pandemia sui sistemi sanitari e le interruzioni dovute alle misure di contenimento e alla risposta della popolazione

CC Banca CARIGE

IBAN  IT35 M06175 01406 000001672280

int. Solidaria, Associazione per la Solidarietà e lo Sviluppo

 

CC Postale n. 85818243

int. Solidaria, Associazione per la Solidarietà e lo Sviluppo

Via T. Molteni, 2/1 B - 16151 GENOVA

C. F. 95075990101

Tel. +39 010 8602531

Fax +39 010 8602966

info@solidaria.org

SITEMAP

HOME

 

 

CHI SIAMO

report attività

contatti

COME LAVORIAMO

dove lavoriamo

sostegno a distanza

COSA PUOI FARE

sostegno a distanza

donazione

5 x mille

ACQUA VITA

 

Privacy & Cookies  Policy

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder